RECUPERO DELLA CHIESA DELL’OSPEDALE GRIFONI IN AMATRICE

L’appalto ha per oggetto l’affidamento del servizio di progettazione definitiva, esecutiva, relazione geologica e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione relative all’intervento dei LAVORI DI RECUPERO DELLA CHIESA DELL’OSPEDALE GRIFONI IN AMATRICE con omissione del Progetto di Fattibilità Tecnica ed Economica, ex articolo 23, co. 4, del Codice dei Contratti.

L’incarico comprende, inoltre, la prestazione per il rilievo architettonico di dettaglio e delle superfici decorate (anche mediante fotopiani e/o laserscanner) e la progettazione delle opere necessarie alla preservazione delle stesse superfici decorate. Lo scopo dell’intervento, come più compiutamente definito nel DIP, è la conservazione del valore dell’opera, la salvaguardia delle parti architettoniche superstiti, nonché la ricollocazione, laddove possibile, o comunque la valorizzazione, di quelle porzioni recuperate durante la rimozione delle macerie. L’intervento dovrà migliorare l’efficienza funzionale della chiesa assicurando le migliori condizioni di utilizzazione e fruizione pubblica, anche da persone diversamente abili, e la sua rifunzionalizzazione finalizzata al riuso della stessa, in coerenza con la normativa vigente. I Servizi oggetto dell’Appalto dovranno essere svolti secondo le modalità, nei termini ed alle condizioni stabilite nel Capitolato d’Oneri e in conformità alle prescrizioni contenute nel DIP e relativi allegati al presente Disciplinare. L’affidamento dei servizi di progettazione ha ad oggetto la redazione del progetto definitivo e del progetto esecutivo, i cui contenuti minimi sono disciplinati dagli articoli dal 243 e 244 del D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207, nonché degli articoli 147, e 216, co. 19, del Codice dei Contratti e dal Decreto MIBACT nr. 154/2017; il progetto definitivo dovrà contenere tutti gli elementi previsti per il livello omesso, ovvero tutti gli elaborati a essi relativi, pertinenti con la tipologia dell’intervento e che non siano nelle disponibilità della stazione appaltante.

La suindicata disciplina contenuta nel D.P.R. n. 207/2010 trova applicazione in virtù del rimando operato dalla disposizione transitoria di cui all’articolo 28, co. 2, del D.M. 22 agosto 2017, n. 154 e dall’articolo 216, co. 4, del Codice dei Contratti. L’incarico si configura come incarico di progettazione integrale e comprende pertanto ogni elaborazione progettuale necessaria per la compiuta definizione dell’opera e del suo iter approvativo ai fini dell’affidamento dei lavori, ivi compreso il coordinamento della sicurezza in fase progettazione. Nello specifico, l’appalto ha per oggetto le seguenti prestazioni di servizi:

- Progettazione definitiva (art.17 del D.M. 154/2017);

- Progettazione esecutiva (art.18 del D.M. 154/2017);

- Coordinamento della Sicurezza in Fase di Progettazione.


WEB AGENCY